7 gen 2014 09:00
Cambio al vertice: Massimiliano Belingheri nuovo AD
Cambio della guardia in Banca Farmafactoring, la maggiore società italiana operante nel settore della gestione e dello smobilizzo dei crediti verso la Pubblica Amministrazione in Italia ed in Spagna: il Consiglio d’Amministrazione della Società ha infatti nominato nuovo Amministratore Delegato Massimiliano Belingheri.

Belingheri, in Consiglio dal 2006, sostituisce Marco Rabuffi, che ha chiesto agli azionisti di poter fare un passo indietro dopo aver portato a termine l’importante operazione, conclusa con pieno successo, di trasformazione della Società in banca, e che assicurerà la prosecuzione del suo impegno nella Società come Consigliere d’Amministrazione e Presidente della Fondazione Farmafactoring.

«Con il raggiungimento dei risultati record di bilancio (un utile di 56,4 milioni nel 2012, in aumento del 40% rispetto all’esercizio precedente, risultati che verranno presumibilmente confermati nel 2013)», ha dichiarato Rabuffi, «Banca Farmafactoring può concentrarsi adesso su nuovi obiettivi, tra i quali l’espansione all’estero e il possibile approdo in Borsa».

Belingheri, da parte sua, ha ringraziato Rabuffi per «l’eccellente attività di sviluppo dell’azienda in Italia e all’estero », impegnandosi a continuare nell’opera di rafforzamento della solidità del gruppo, nell’affidabilità dei servizi a favore della propria clientela, nella creazione di valore per i suoi azionisti.

Banca Farmafactoring, che ha realizzato nel 2012 un giro d’affari superiore ai 150 milioni di euro, è controllata da FF Holding, di proprietà dei fondi di private equity Apax (92%), dai quali proviene lo stesso Belingheri. Tra gli altri soci, anche alcune tra le maggiori società farmaceutiche italiane: Bracco, Mediolanum Farmaceutici, Merck Serono e Molteni.