26 feb 2015 09:00
Approvato il bilancio 2014
Approvato il bilancio consolidato d’esercizio 2014.

 Di seguito i principali dati economico-finanziari e patrimoniali:

  • Volumi complessivi pari a Euro 5.451 mln a fine 2014 (Euro 4.536 mln al 31 dicembre 2013) e incassi complessivi a Euro 5.197 mln (Euro 5.147 mln al 31 dicembre 2013)
  • Outstanding complessivo derivante dall’attività di smobilizzo pro-soluto pari a Euro 1.549 mln a fine 2014 (Euro 1.215 mln al 31 dicembre 2013)
  • Margine di intermediazione a Euro 218 mln a fine 2014
  • Risultato netto della gestione finanziaria a Euro 218 mln a fine 2014
  • Utile al lordo delle imposte pari a Euro 186,1 mln
  • Fondi Propri Euro 260,1 mln a fine 2014 (Euro 185,3 mln al 31 dicembre 2013)
  • Tier1 Capital ratio e Total Capital ratio 27,5%

Al vaglio diverse opzioni strategiche per l’ulteriore potenziamento e la crescita sia in Italia che all’estero, tra cui anche la potenziale quotazione alla Borsa Italiana.

Milano, 26 febbraio 2015 - Il Consiglio di Amministrazione di Banca Farmafactoring (“BFF” o la “Banca”) - il principale operatore in Italia, in Spagna e Portogallo nella gestione e smobilizzo pro-soluto dei crediti vantati nei confronti degli enti della Pubblica Amministrazione, ha approvato il progetto di bilancio consolidato d’esercizio 2014.

Nell’arco dell’esercizio 2014 BFF ha proseguito nello sviluppo del proprio modello di business, registrando sul mercato italiano volumi in crescita del 13,7% rispetto al 2013 con forte contributo della P.A.; sul mercato spagnolo l’attività – avviata nel 2011 – ha evidenziato una significativa espansione pari al 433% rispetto al 2013. Inoltre, BFF ha cominciato ad operare sul mercato portoghese in regime di libera prestazione di servizi.

A seguito della trasformazione in banca avvenuta nel 2013, BFF ha diversificato le proprie fonti di finanziamento tramite, tra gli altri, l’accesso al mercato istituzionale dei capitali con l’emissione di un prestito obbligazionario di durata triennale di Euro 300 mln, e tramite la raccolta di conti deposito on line. Conto Facto, il prodotto di raccolta on line di BFF, ha registrato l’apertura di 3.458 conti e raccolto l’importo di oltre 226 mln di euro alla data del 31 dicembre 2014. Queste attività hanno consentito di ampliare le fonti di finanziamento e di ridurre i costi del funding.

Al 31 dicembre 2014 la disponibilità di finanziaria del Gruppo BFF risulta essere di Euro 2.069 mln in crescita di 36,2% rispetto all’esercizio precedente.

Di seguito il commento ai principali dati economico-finanziari e di stato patrimoniale:

I volumi complessivi realizzati dalla Banca a fine 2014 si sono attestati a Euro 5.451 mln, in crescita rispetto a Euro 4.536 mln dell’esercizio 2013, mentre gli incassi complessivi sono risultati pari a Euro 5.197 mln sostanzialmente in linea rispetto ai 5.147 mln del 2013. Per quanto concerne i volumi dell’attività di smobilizzo pro-soluto, essi hanno riguardato Euro 2.502 mln di acquisti di crediti in incremento rispetto ai 1.774 mln di Euro del 2013. L’outstanding gestionale dei crediti pro soluto a fine esercizio è risultato essere pari a Euro 1.549 mln rispetto a Euro 1.215 mln del 2013, con una crescita di oltre il 27%.

Infine, a partire dal 2014 la Banca ha cambiato la stima del recupero degli interessi di mora muovendo dalla cassa al costo ammortizzato. Infatti, nel corso dell’anno, la Banca si è dotata di strumenti di analisi che hanno consentito di calcolare stime affidabili degli interessi di mora che verranno incassati in futuro, giungendo in via prudenziale ad una stima di recupero degli stessi pari al 40% dell’ammontare complessivo. Tale metodologia consente la contabilizzazione a conto economico degli interessi di mora attesi e maturati nel periodo, fornendo in tal modo una migliore rappresentazione della profittabilità e dell’evoluzione del business della Banca.

Il margine di intermediazione è stato pari a Euro 218 mln a fine 2014. Al netto del provento particolarmente significativo dovuto al cambio di stima, il margine di intermediazione sarebbe risultato pari a Euro 117,4 mln in netta crescita rispetto a Euro 108 mln a fine 2013. Il margine di intermediazione è risultato così composto: Interessi attivi complessivi pari a Euro 252,6 mln a fine 2014. Euro 151,9 mln escluso il provento straordinario ed in crescita rispetto a Euro 150,8 mln a fine 2013. Interessi passivi in decremento rispetto al 2013 nonostante l’incremento dell’esposizione media attestandosi a Euro 44,2 mln a fine 2014 da Euro 53,6 mln, principalmente per la diminuzione del costo del denaro, per la rinegoziazione delle linee di finanziamento e la diversificazione delle forme di raccolta. Commissioni nette pari a Euro 8,2 mln in decremento rispetto a Euro 9,2 mln a fine 2013.

Il Bilancio 2014 chiude con un utile dell’operatività corrente al lordo delle imposte pari a Euro 186,1 mln. Al netto dell’impatto derivante dal cambio di stima di cui sopra, l’utile corrente al lordo delle imposte si attesta a Euro 85,6 mln (verso Euro 84,5 mln del 2013).

Per quanto concerne lo stato patrimoniale consolidatosi registra un aumento dei crediti verso la clientela pari a Euro 1.555 mln rispetto a Euro 1.1137 mln nel 2013 dovuto all’ampliamento del portafoglio crediti di riferimento. Il 2014 ha confermato l’elevata qualità del portafoglio creditizio di BFF, testimoniata da un ammontare di sofferenze nette complessive pari a Euro 2,9 mln, mentre il rapporto sofferenze e factoring pro-soluto è pari allo 0,19%. A livello patrimoniale i principali indicatori regolamentari confermano la solidità e l’adeguatezza patrimoniale di BFF, sia a livello di dotazione di base (Tier1 capital ratio pari a 27,5%), che complessiva (Total Capital ratio pari a 27,5%).

Il Consiglio di Amministrazione ha inoltre deliberato la proposta di destinare Euro 48,45 mln come dividendo agli azionisti. “Il 2014 ha rappresentato per Banca Farmafactoring un anno di crescita significativa su molteplici direttici, pur rimanendo ancorati al nostro core business della gestione e smobilizzo dei crediti pro soluto verso la P.A. La nostra solidità patrimoniale ci agevola nell’affrontare il nostro percorso di sviluppo in Italia e all’estero - ha commentato Massimiliano Belingheri, Amministratore delegato di Banca Farmafactoring”.

BFF continuerà a consolidare ulteriormente la propria posizione di leadership nel settore in cui storicamente opera ed al contempo favorire lo sviluppo e la crescita del business sia in Italia che in Spagna e Portogallo. Si informa inoltre che gli azionisti di BFF stanno vagliando diverse alternative strategiche in relazione alla loro partecipazione nella Banca, tra cui la possibile quotazione delle azioni di BFF presso la Borsa Italiana.